Domenica 19 luglio 2020 La Reggia di Monza aderisce al #PalaceDay 2020

Monza, Reggia di Monza
Allegati: 

 

DOMENICA 19 LUGLIO 2020

 

LA REGGIA DI MONZA

ADERISCE AL

#PalaceDay 2020

PROMOSSO DALL’ASSOCIAZIONE RESIDENZE REALI EUROPEE

 

L’iniziativa, giunta alla sua quinta edizione, sarà dedicata alla Musica.

Per l’intera giornata, i canali Twitter, Instagram, Facebook e Spotify della Reggia di Monza e dell’Associazione Residenze Reali Europee pubblicheranno brani musicali, immagini e curiosità sulla Villa Reale e sugli altri prestigiosi edifici reali europei.

 

La Reggia di Monza aderisce al #PalaceDay 2020 di domenica 19 luglio 2020, promosso dall’Associazione Residenze Reali Europee, creata nel 2001 su iniziativa del Castello di Versailles.

L’iniziativa, giunta alla sua quinta edizione, che l’anno scorso ha ottenuto oltre 50 milioni di contatti in un solo giorno, riunisce sui canali social – Twitter, Instagram, Facebook - tutti gli enti aderenti, che rappresentano i più incantevoli palazzi, ville e castelli reali d’Europa e della Russia, per condividere la loro storia, le loro collezioni di dipinti e opere d’arte, il loro patrimonio botanico, e molto altro ancora.

#PalaceDay, che giunge in un momento in cui le varie residenze soffrono ancora i postumi della pandemia, riveste un significato di grande importanza, lanciando un messaggio di speranza e di ripartenza.

Il tema scelto per quest’anno è la Musica, da sempre un elemento fondamentale per la vita a corte. I saloni dei palazzi, dei castelli e delle ville hanno nel tempo visto i più importanti musicisti europei interpretare le loro composizioni più celebrate.

Oltre alle curiosità pubblicate su Twitter, Instagram e Facebook, sul canale Spotify #PalaceDay2020, si troverà una playlist compilata dagli enti iscritti all’Associazione Residenze Reali Europee; la Reggia di Monza partecipa, proponendo La musica della Regina Margherita di Savoia, con brani di Giovanni Sgambati (1841-1914) come il Quintetto con pianoforte in Si bemolle maggiore Barcarola, la Sinfonia No.1 in Re maggiore e la Messa da Requiem, suonata in Villa Reale in occasione del primo anniversario del regicidio di Umberto I.

A queste, si aggiunge Ascanio in Alba (K 111) di Wolfgang Amadeus Mozart su libretto di Giuseppe Parini, eseguita per la prima volta il 17 ottobre 1771 su commissione del governatore generale di Milano, il conte Carlo Giuseppe di Firmian, in occasione dei festeggiamenti per le nozze tra l'arciduca Ferdinando d’Asburgo, uno dei figli dell'imperatrice Maria Teresa d'Austria, e Maria Ricciarda Beatrice d'Este, nipote del duca di Modena Francesco III.

Proprio in quest’occasione, l’arciduca Ferdinando rimase talmente incantato dal Genio austriaco da proporgli di diventare Maestro di corte a Milano; un piano che fallì per intervento dell’Imperatrice Maria Teresa d’Austria, che impose a Mozart di fare ritorno immediatamente a Vienna.

L’Associazione Residenze Reali Europee ha lo scopo di promuovere le varie conoscenze ed esperienze nell’ambito delle azioni di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale e conta più di 90 residenze reali in 15 nazioni europee e in Russia.

Dal 2017, il complesso monumentale della Reggia di Monza è membro della rete delle Residenze Reali Europee, al fine di favorire la condivisione delle informazioni di reciproco interesse per la tutela, la conservazione e la valorizzazione delle architetture storiche anche arboree della Reggia.

 

Monza, luglio 2020

 

Consorzio Villa Reale e Parco di Monza

Area Valorizzazione e fruizione | Corrado Beretta | tel. 039 39464210 | info@reggiadimonza.it | comunicazione@reggiadimonza.it

 

Ufficio stampa

CLP Relazioni Pubbliche | Stefania Rusconi | tel. 02 36755700 | stefania.rusconi@clp1968.it | www.clp1968.it

 

 

 

© 2012 CLP Relazioni Pubbliche - Informativa sulla Privacy - Powered by Eternet S.r.l.