James Nachtwey. Memoria

Milano, Palazzo Reale
Venerdì 1 Dicembre 2017 - Domenica 4 Marzo 2018

 

JAMES NACHTWEY. MEMORIA

 

A cura di Roberto Koch e James Nachtwey

 

 

 

Ho voluto diventare un fotografo per essere un fotografo di guerra. Ma ero guidato dalla convinzione che una fotografia che riveli il volto vero della guerra sia quasi per definizione una fotografia contro la guerra.

 James Nachtwey

 

[…] dovremmo smettere di definirlo un “fotografo di guerra”.

Bisogna vedere in lui un uomo di pace, uno che per desiderio di pace va in guerra e si espone…per creare la pace, partendo da un odio sconfinato per la guerra e da un amore sconfinato per gli esseri umani.

 Wim Wenders (Laudatio per J. Nachtwey ,Dresda, 2012)

 

Inaugura il 30 novembre 2017 Memoria a Palazzo Reale di Milano, l’attesissima mostra di James Nachtwey, prima tappa internazionale di un tour nei più importanti musei di tutto il mondo. L’esposizione propone una imponente riflessione individuale e collettiva sul tema della guerra. Curata da Roberto Koch e dallo stesso James Nachtwey, la mostra rappresenta una produzione originale e la più grande retrospettiva mai concepita sul suo lavoro; è promossa e prodotta dal Comune di Milano - Cultura, Palazzo Reale, Civita, Contrasto e GAmm Giunti. Resterà aperta fino al 4 marzo 2018.

 

“Il contrasto tra la bellezza delle immagini scattate da James Nachtwey e l’orrore dei soggetti delle sue foto stride quasi rumorosamente nella percezione degli spettatori – ha dichiarato l’assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno –. Ma è proprio in questo modo che la guerra riesce a manifestare a coloro che non la vivono sulla propria pelle i suoi effetti perversi e suicidi, quale che sia la posizione di chi la osserva. Per questo il lavoro di Nachtwey non è solo la ragione di una bellissima mostra d’arte, ma anche la rappresentazione grafica di un impegno di civiltà, di un impegno per la pace”.

 

Pluripremiato in vari contesti, non solo di fotografia, e considerato universalmente l’erede di Robert Capa, con tensione morale e con impegno civile James Nachtwey ha dedicato la sua vita a raccontare la condizione umana nei suoi momenti più estremi: quando è sul punto di trasformarsi in un inferno. È l’epico testimone delle crudezze della guerra, di cui le fotografie esposte a Palazzo Reale sono una testimonianza diretta. Memoria è una mostra che presenta il lavoro del più importante reporter di questi decenni, nelle cui fotografie luce e tenebra si alternano in una danza quasi infinita. Nachtwey è un osservatore di eccezione del mondo contemporaneo, il nostro più acuto testimone.

 

Da sempre Nachtwey fotografa il dolore, l’ingiustizia, la violenza, la morte. E per rimanere a contatto con la parte più sofferente e sola del mondo, ha scelto di utilizzare la via della bellezza e della compiutezza formale. Proprio perché la straordinaria bellezza delle sue fotografie è uno strumento di lotta, un gesto di compassione di fronte a scene come in Bosnia, a Mostar, dove in una camera da letto un cecchino spara dalla finestra. Oppure quando realizza i reportage sugli effetti della carestia in Darfur, o sulla tubercolosi o sui danni causati dall’Agente arancio in Vietnam. Tra le sue immagini più iconiche troviamo anche un sopravvissuto a un campo di concentramento Hutu in Ruanda con una cicatrice sul volto in primo piano, ma anche la Seconda Intifada in Cisgiordania vissuta in prima linea. Nachtwey dà un volto alla guerra da 40 anni, mostrando cosa accade alle persone che la vivono sulla propria pelle. Quella guerra che l’11 settembre è arrivata anche “a casa”, negli USA, con l’attacco alle Torri Gemelle e con la guerra successiva in Iraq e in Afghanistan. Nelle immagini di Nachtwey a parlare è l’umanità ferita dalla violenza, devastata dalla malattia, dalla fame, dalla natura che insorge contro la pretesa di controllo dell’uomo.

 

Organizzate in diciassette sezioni, le duecento immagini esposte nelle diverse sale propongono al visitatore un’ampia selezione dei reportage più significativi di James Nachtwey. Da El Salvador a Gaza, dall’Indonesia al Giappone, passando per la Romania, la Somalia, il Sudan, il Rwanda, l’Iraq, l’Afghanistan, il Nepal, gli Stati Uniti (tra cui la testimonianza straordinaria dell’attentato delll’11 settembre 2001) e molti altri paesi e si conclude con un reportage oltremodo attuale sull’immigrazione in Europa: Memoria raccoglie gli scatti con cui il fotografo racconta la crudezza della guerra, la violenza del terrorismo, lo sguardo vuoto della disperazione.

 

Titoli delle sezioni in mostra

Fatti di guerra; Balcani e Cecenia; Romania; Fame; Rwanda; 11 settembre; Afghanistan; Iraq; Sudafrica; Disastri naturali; Inquinamento in Est Europa; La casta degli Intoccabili in India, Indonesia; Droga; Agente Arancio; Crimine e Punizione in USA; AIDS, Esodo.

“Sono stato un testimone. Ho dato conto della condizione delle donne e degli uomini che hanno perso tutto, le loro case, le loro famiglie, le loro braccia e le loro gambe, la loro ragione. E, al di là e nonostante tutte queste sofferenze, ciascun sopravvissuto possiede ancora l'irriducibile dignità che è propria di ogni essere umano. Le mie fotografie sono la mia testimonianza."

James Nachtwey

L’esposizione sarà accompagnata da un libro-catalogo pubblicato da Contrasto e Giunti.

 

Scheda tecnica mostra:

Titolo     James Nachtwey. Memoria

A cura di
Roberto Koch e James Nachtwey

Data
1 dicembre 2017 – 4 marzo 2018

Sede
Palazzo Reale Milano, Piazza Duomo 12

Una mostra
Comune di Milano – Cultura
Palazzo Reale
Civita - Contrasto - GAmm Giunti

Digital Imaging Partner
Canon

Con il contributo di
Fondazione Cariplo – Fondazione Forma per la Fotografia

Catalogo
Contrasto/Giunti

Orari
Lunedì: 14.30 -19.30
martedì, mercoledì, venerdì e domenica: 9.30-19.30
giovedì e sabato: 9.30 – 22.30

La biglietteria chiude un’ora prima.

Festività  
giovedì 7 dicembre: 9.30 – 22.30
Venerdì 8 dicembre: 9.30 – 19.30
Domenica 24 dicembre: 9.30 -14.30
Lunedì 25 dicembre: 14.30 – 18.30
Martedì 26 dicembre: 9.30 – 19.30
Domenica 31 dicembre: 9.30 - 14.30
Lunedì 1 gennaio 14.30 – 19.30
Sabato 6 gennaio 9.30 – 22.30

Info mostra T + 39 199151121

www.palazzorealemilano.it

mostre@civita.it

 

Biglietto di ingresso

INTERO €12,00 - comprensivo di audioguida

RIDOTTO €10,00 per gruppi di almeno 15 e massimo 25 persone, maggiori di 65 anni, minori dai 6 ai 26 anni, disabili, possessori Card Annuale Civici Musei Milanesi, soci TCI Touring Club con tessera, aderenti a “Lunedì Musei” (Museo Poldi Pezzoli e Museo Teatrale alla Scala), militari, forze dell’ordine non in servizio, insegnanti, titolari Giunti Card e Amici di Forma

RIDOTTO €8,00 possessori Abbonamento Card Musei Lombardia Milano

RIDOTTO SPECIALE €6,00 gruppi di studenti e scolaresche di ogni ordine e grado, gruppi organizzati dal Touring Club o dal Fai (ai quali non si applica il diritto di prenotazione), volontari del servizio civile nazionale con tesserino di identificazione, giornalisti con tessera OdG con bollino dell’anno in corso, altre categorie convenzionate, dipendenti comunali con esibizione badge (eventuale ospite entra con ingresso intero), volontari del Servizio Civile operanti presso il Comune di Milano (previa esibizione del tesserino di identificazione).

RIDOTTO FAMIGLIA uno o due genitori €10,00 a testa con bambino/i dai 6 ai 14 anni €6,00 a testa

GRATUITO per minori di 6 anni, un accompagnatore per gruppo, due insegnanti accompagnatori per classe, un accompagnatore per disabile, un accompagnatore e una guida per gruppo Touring, dipendenti della Soprintendenza ai Beni Paesaggistici e Architettonici di Milano, giornalisti iscritti all’albo e accreditati da ufficio stampa, tesserati ICOM, guide turistiche abilitate, guide turistiche (previa esibizione di tesserino di abilitazione professionale), dipendenti dell’area polo mostre di Palazzo Reale, componenti commissione vigilanza e vigili del fuoco 

Visite guidate
Gruppi €100,00
Scuole €80,00
In lingua €120,00

Modalità di accesso
Singoli
: prenotazione consigliata
Gruppi e scuole: prenotazione obbligatoria, min. 15 – max. 30 persone

Diritto di prenotazione
€1,50
per i biglietti: intero, ridotto, gruppi
€1,00 per i biglietti: famiglia, ridotto speciale, scuole

 

Uffici Stampa

Valentina Notarberardino – 366 6678862 e Laura Bianconi – 3357854609 Contrasto

Anna Defrancesco - CLP - GAmm Giunti 02 36755700

Ombretta Roverselli - Civita 02 43353527

 

Ufficio Stampa Comune di Milano
Elena Maria Conenna
elenamaria.conenna@comune.milano.it

 

© 2012 CLP Relazioni Pubbliche - Informativa sulla Privacy - Powered by Eternet S.r.l.